Requisiti passivi edifici
ristrutturazioni
Sei un progettista o segui la direzione lavori di un cantiere? Il nostro studio di ingegneria, specializzato in acustica, è il partner ideale. Ci occupiamo, infatti, di valutare i requisiti acustici passivi degli edifici in fase di ristrutturazione, cercando la soluzione migliore ed ottimizzando il budget.
Offriamo la nostra consulenza durante la progettazione di una ristrutturazione, valutando tutti quegli interventi che permettono di rispettare i limiti massimi di rumorosità degli impianti ed i limiti minimi di isolamento acustico.
Il tecnico acustico per una ristrutturazione a norma
Come indicato dal decreto ministeriale del 5 dicembre 1997 "Determinazione dei requisiti acustici passivi degli edifici", un tecnico, specializzato nel settore acustico, deve essere coinvolto tutte le volte in cui, durante una ristrutturazione, sono previsti gli interventi citati:
  1. installazione di impianti tecnologici;
  2. posa di solai, coperture, pareti divisorie;
  3. suddivisioni dell'unità immobiliare.
Il rispetto dei limiti di isolamento¬† per ottenere l'agibilità dell'edificio è obbligatorio per:
  1. nuove costruzioni;
  2. ristrutturazioni totali;
  3. in Lombardia, qualsiasi tipo di ristrutturazione;
  4. modifica complessiva impianti tecnologici;
  5. richiesta della detrazione dl 50% della spesa per opere di insonorizzazione.
Diamo alla direzione lavori la certezza di collaborare con ingegneri specializzati, pronti ad offrire assistenza competente durante la posa dei materiali acustici e certificare il rispetto dei limiti al termine dei lavori di ristrutturazione.

Il nostro studio, inoltre, si aggiorna continuamente sulle normative, come ad esempio le iniziative legislative che porteranno alla certificazione acustica degli immobili obbligatoria.